Famosa Stilista milanese cerca cinque sarte e non le trova: ‘Nessuno più vuole fare questo mestiere’

Paradossale che manchino artigiane nell’Alta Moda, uno dei settori traino del Made in Italy

28/03/2018: Famosa Stilista milanese cerca cinque sarte e non le trova: ‘Nessuno più vuole fare questo mestiere’

Nel suo atelier attualmente lavorano sette sarte, ma per far fronte agli ordini delle clienti (che arrivano soprattutto dall’estero) ne servirebbero almeno altre cinque: “Le sto cercando, ma sembra sia impossibile trovarle. È paradossale, eppure mancano artigiane che vogliano lavorare in uno dei settori trainanti del made in Italy, ovvero quello dell’alta moda”.

Secondo gli addetti ai lavori, questa progressiva scomparsa dell’artigianato di alta qualità non è circoscritto alla sartoria femminile – “collaboro spesso con sarti per uomo e i più giovani hanno 60 anni” – e continua inarrestabile da parecchio tempo: “Purtroppo si può dire che abbiamo perso due generazioni. Ci sono le sarte di 70 anni, che hanno ancora l’entusiasmo di un tempo, ma ovviamente non possono più sostenere i ritmi di quand’erano ragazze, e le giovanissime, a cui servirà tempo per farsi le ossa. Si tratta di un fenomeno esploso con evidenza a partire dagli anni Ottanta. Tutti volevano lavorare in fabbrica per sole otto ore al giorno, senza più essere costretti ai sacrifici che devono affrontare gli artigiani”.

Join us on Facebook