La Moda Nautica

La moda nautica è molto più espressiva di un classico bianco e blu a cui siamo solitamente abituati. Già da qualche anno il settore nautico ha cambiato “stile” e colori, avviandosi verso una sorta di rinascimento estetico.

Questo mutamento è anche culturale, oggi la nautica non è più solo un’esclusiva di pochi, ed è anche per questo motivo che allarga gli orizzonti. Il cambiamento degli stili e delle tendenze è decisamente evidente. Oggi la barca come l’auto deve avere personalità, quella che ricerchiamo ad esempio quando acquistiamo una nuova quattroruote.

I produttori, in modo particolare quelli italiani hanno offerto il meglio di quel “Made in Italy” che contraddistingue il nostro paese. Ora è possibile vedere in porto barche color pistacchio, bordò, grigio perlato, rosso, fuxia sfumato e molte altre tonalità. Segno che i tempi cambiano, con essi anche le mode ed il design che diventano sempre più sottili e coinvolgenti.

Tutto quello che era scontato oggi è in evoluzione, si combina con i gusti di quel life style che genera una moda di nicchia che è in grado di influenzare tutte le altre. La moda degli anni 2000 è sobria ma anche molto specifica e altamente elegante, tale da essere spesso imitata dalle case di moda di mezzo mondo.

Dietro un’imbarcazione e prima della messa in acqua, ci sono anni di ricerca, design e passaggi stilistici. Ogni minimo dettaglio è calcolato e deciso a tavolino coordinato da un insieme che poi racchiude il tutto con un risultato finale unico.

Non manca certo lo stile personale, la moda nautica nasce in diverse compagini, in cantiere e in sartoria, spesso la seconda prende spunto dalla prima. Le tendenze sono rivolte prevalentemente alla ricerca di nuovi materiali, stili e design che lasciano il segno. In altre parole, una barca non necessariamente deve avere lo scafo bianco, così come la moda nautica da indossare non deve essere blu o bianca.

Siamo dentro una nuova era che non ha più nulla a che fare con quella ottocentesca esclusiva e chiusa. La moda nautica è decisamente molto diversa da come siamo abituati a pensarla, ma possiamo renderci conto che è molto differente non appena mettiamo piede in uno dei tanti porti turistici.